Civiform (Italia) è una cooperativa sociale accreditata dalla Regione Friuli Venezia Giulia per la gestione di attività formative finanziate con risorse regionali e del Fondo Sociale Europeo. Opera per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro di giovani e adulti e perfezionare le competenze degli occupati. A conferma di una profonda attenzione verso la qualità del servizio erogato, ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2008. 75.000 m2 di superficie, decine di aule didattiche e laboratori, un convitto con 180 posti letto, una mensa, sale ricreative e impianti sportivi, un team di oltre 120 persone affiancato da numerosi esperti di settore esterni: questi i numeri di Civiform, la "città della formazione" che si trova a Cividale del Friuli. Nato nel 1955 su iniziativa dell’E.F.A. - Ente Friulano Assistenza, il Centro esordisce con i corsi di qualificazione professionale per elettricisti e meccanici per arricchirsi poi con il settore edile, del legno, alimentare, grafico, turistico-alberghiero e, dal 2009, benessere. In un’ottica di formazione a 360°, ha poi ampliato i propri orizzonti con attività rivolte ad un’utenza sempre più variegata, senza perdere di vista i valori originari di assistenza e umanità. Oggi, per i ragazzi che desiderano imparare un mestiere e inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro, offre corsi triennali per diventare impiantista elettrico, addetto alla produzione grafica digitale, cameriere di sala e bar, cuoco, panettiere pasticcere e gelatiere, acconciatore ed estetista. Per gli adulti, Civiform offre opportunità di formazione in grado di soddisfare molteplici esigenze: qualifiche di base abbreviate per imparare velocemente una professione, percorsi post-diploma e IFTS di istruzione tecnica superiore con stage in azienda, corsi brevi post-laurea altamente specializzanti, aggiornamento professionale e corsi per hobbisti, percorsi di orientamento professionale, corsi per apprendisti e lavoratori colpiti da crisi aziendali in cassa integrazione o mobilità. Civiform, poi, è particolarmente attento all’ambito delle nuove povertà, dello svantaggio psico-fisico e dell’immigrazione, con percorsi formativi e di inserimento lavorativo per le categorie più fragili. Sulla base di un’attenta analisi dei fabbisogni del mercato del lavoro, inoltre, attiva work-experience e affianca le imprese nell’individuazione dei canali di finanziamento e nella progettazione di piani formativi “su misura”. Infine, partecipa a numerosi progetti di ricerca, formazione, scambio e collaborazione a livello nazionale ed internazionale. Cogliere i segnali di cambiamento e le esigenze dell’economia locale per poi tradurli in percorsi formativi altamente qualificanti: questa, in breve, la risposta di Civiform alle continue sfide lanciate dal mondo del lavoro, puntando su qualità dell’offerta, diversificazione dei servizi e lavoro in rete con aziende, enti, associazioni ed istituzioni che operano a livello internazionale, nazionale e locale.

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia(Italia) è un ente pubblico regionale stabilito dalla legge costituzionale n. 1/1963. Con riferimento alla propria area territoriale, la Regione FVG ha competenza legislativa primaria nella formazione professionale. La'Direzione Centrale Lavoro Formazione, Commercio e Pari Opportunità' è un dipartimento della Regione Friuli Venezia Giulia con le seguenti competenze: a) la promozione dello sviluppo di metodologie innovative a sostegno delle attività legate alla valorizzazione del lavoro e della formazione professionale, garantendo un coordinamento adeguato; b) il coordinamento del lavoro, delle professioni e delle pari opportunità che collegano tutte le attività dei soggetti istituzionali regionali; c) la programmazione di tutte le iniziative legate ai propri settori di competenza finanziate dal FSE o da fondi nazionali e regionali, garantendo la realizzazione di un adeguato sistema di controllo e gestione delle iniziative stesse; d) la pianificazione, l'attuazione, il monitoraggio ed il coordinamento di iniziative di formazione professionale in relazione alle attività scolastiche; e) la realizzazione di regolamenti e programmi; la promozione ed il sostegno ad azioni di uguaglianza e di regolamento, nonché agli strumenti necessari per prevenire e rimuovere le discriminazioni da attività pubbliche e private in conformità con i principi di cui ai programmi europei e nazionali in materia di politiche di pari opportunità.

SCUOLA CENTRALE FORMAZIONE (SCF) (Italia) è un'organizzazione no-profit che raggruppa 45 organizzazioni che gestiscono circa 100 centri di formazione professionale distribuiti in 10 regioni del Nord, Centro e Sud Italia. SCF lavora principalmente per offrire un supporto rappresentativo ed un'efficace azione di coordinamento di tutti gli associati, con un interesse specifico sulle metodologie, la valutazione, l'innovazione ed il trasferimento di buone pratiche. SCF è riconosciuta dal Ministero del Lavoro come associazione di formazione nazionale, ai sensi della legge n.40 / 87. Questo implica un finanziamento nazionale, fissato ogni anno dal Governo in base a una serie di indicatori. SCF è anche registrata al Registro Nazionale per gli Istituti di Ricerca (n H18907U.) ed è certificata da CSQA secondo la norma UNI EN ISO 9001: 2008. Nel 2012, il fatturato delle attività svolte è stato di 1.423.434 euro. Nello stesso anno, tutti i suoi associati hanno realizzato più di 13 milioni di ore di formazione iniziale e continua (dati inviati al Ministero del Lavoro) per circa 23.500 allievi giovani e adulti e 1.600 persone dello staff coinvolte. Le principali attività dei partner associati riguardano: la consulenza, la formazione professionale per i giovani di età compresa 14-17 ancora nella scuola dell'obbligo, per gli adulti, per i lavoratori e per i disoccupati, programmi mirati per i disabili e le categorie svantaggiate (misure di consulenza, supporto, formazione e attivazione ), apprendistato, lavoro-esperienze, misure di attivazione, servizi per l'impiego, alfabetizzazione per i migranti, mediazione culturale e così via. Le principali attività di SCF possono essere suddivise in 3 aree in base al canale di finanziamento: 1) Attività ai sensi della legge 40/87. Questa area comprende: * Ricerche su temi legati alle attività dei membri, gruppi target, temi. * Conferenze e seminari: tanti e diversi i temi trattati ogni anno, ma per lo più collegati con le attività in corso e con i progetti finanziati. * Eventi di formazione del personale: 2 o 3 sessioni intensive di 3 giorni di formazione residenziali si svolgono per il personale dei membri associati ad SCF ogni anno, di solito in estate, su temi legati alle diverse aree del nostro lavoro. SCF promuove anche altri 2-3 corsi di formazione all'anno a livello locale o regionale utilizzando le risorse del suo fondo inter-professionale (Alibaba). 2) Progetti finanziati dall'UE. SCF ha partecipato, in qualità di promotore o di partner, in uno svariato numero di progetti europei finanziati dai programmi LLP (Grundtvig e Leonardo), Daphne III, Progress, IPA Adriatico, AGIS e Tempus creando così un rete di partner in: Austria, Belgio, Bulgaria, Finlandia, Francia, Germania, Regno Unito, Irlanda, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Spagna, Svezia Croazia, Slovenia, Bosnia, Albania, Cipro e Turchia. Dal 2001, SCF ha promosso la mobilità all'estero per quasi 1.100 persone, di cui quasi 650 giovani in formazione professionale iniziale, 158 giovani laureati, e circa 300 professionisti VET. Nell'ambito delle attività di mobilità transnazionale, SCF ha firmato accordi strategici con la Generalitat de Catalunya e il governo regionale della Galizia e dal 2010 ha accolto circa 80 persone (mobilità PLM) da quelle 2 regioni spagnole. Dal 2013, SCF ha partecipato attivamente (attraverso i suoi fondi nazionali) allo sviluppo ed alla sperimentazione di strumenti di ECVET; un protocollo d'intesa è già stato firmato da 11 partner italiani ed europei, e l'applicazione degli accordi di apprendimento è iniziato nel gennaio 2014 e proseguirà durante tutto l'anno per circa 100 partecipanti alla mobilità. 3) Progetti finanziati dal FSE. SCF ha accreditamenti regionali in Veneto e Sicilia e attua pertanto azioni anche a livello regionale. In particolare, SCF ha promosso, a partire dal 2009, servizi del lavoro e misure di attivazione per le persone che soffrono a seguito della crisi economica nella regione Veneto. SCF è anche partner del "Telejob PRO", un progetto FSE finanziato in Romania promosso dall'Agenzia Provinciale del Lavoro in Teleorm. A livello nazionale, SCF è membro delle seguenti reti / associazioni: - CONFAP, che tradizionalmente trova una comune ispirazione nella dottrina sociale cristiana e rappresenta più di 350 centri di formazione professionale a livello nazionale. - Consortium (che raggruppa 7 organizzazioni) che promuove la ri-inclusione sociale e lavorativa di giovani e adulti detenuti ed ex-detenuti. - C'entro che lavora nel settore socio-assistenziale e sanitario attraverso servizi educativi, di riabilitazione e di assistenza. A livello UE, SCF è membro del CEC, raggruppamento 21 membri in rappresentanza di circa 850 organizzazioni (centri di formazione professionale, servizi sociali pubblici, imprese sociali, aziende di formazione, ecc) con sede in 14 Stati membri dell'UE. L'organizzazione di SCF: ogni tre anni, l'Assemblea - composta da tutti i membri associati - elegge il Consiglio Direttivo, il Presidente (legale rappresentante) e alcuni membri del Collegio Sindacale (due dei quali sono nominati dal Ministero delle Finanze e la Ministro del Lavoro). Il Consiglio Direttivo nomina il direttore nazionale.

Etudes et chantiers Corsica (ECC)(Francia) è un'associazione senza scopo di lucro (Legge 1901) fondata nel 1995, e con sede in Corsica. Questa associazione esplora e sviluppa le iniziative economiche locali che promuovono l'integrazione attraverso attività economiche, la formazione e l'educazione di uomini e donne, giovani e adulti, nelle zone rurali e / o urbane. Si occupa di: integrazione attraverso attività economiche, progetti di formazione per giovani e adulti, accompagnamento al lavoro per disoccupati, progetti territoriali nelle zone rurali legate alle politiche della città, invio ed accoglienza di volontari nei campi di lavoro internazionali per giovani. Il team di ECC applica la metodologia del "learning by doing" come alternativa all'abbandono scolastico organizzando campi basati sulla condivisione di valori, solidarietà e rispetto degli altri / delle differenze utilizzando una pedagogia efficace, la partecipazione attiva e concreta da parte di tutti nel trasformare gli spazi abitativi.

CJD(Germania) che sta per 'Christliches JUGENDDORFWERK Deutschlands E. V.' (Associazione cristiana dei giovani villaggi), fondata nel 1947, offre orientamento e opportunità per il futuro di 155.000 giovani e adulti ogni anno. In più di 150 luoghi diversi essi ricevono il sostegno, la cura e la formazione da parte di 9.500 persone retribuite e molti volontari. Il principio di base è la concezione cristiana della persona umana, basata sulla visione 'Che nessuno si perda per strada!'. Come un 'fornitore di opportunità' CJD sostiene le persone con svantaggi sociali, fisici o mentali attraverso i suoi servizi ed i suoi programmi di finanziamento. Questi comprendono, ad esempio, la preparazione e la formazione professionale per i giovani con problemi di apprendimento, consigli di integrazione per i giovani migranti, centri di lavoro per le persone con disabilità o aiuto per i giovani a rischio - come quelli che hanno pene detentive aperte per giovani delinquenti o le cure di controllo per ex dipendenti da droghe. Come organizzazione che supporta 50 scuole in tutta la Germania - le scuole CJD Christophorus - CJD è anche la più grande organizzazione privata di supporto di scuole della Germania. Nei servizi che CJD offre sono inoltre inclusi asili nido e servizi di assistenza diurna con orari di apertura flessibili ed opzioni speciali di supporto. L'obiettivo principale di CJD Frechen è la riabilitazione professionale e sociale di ragazzi e giovani adulti nella regione vicino a Colonia. La maggior parte dei partecipanti sono disabili ed a rischio di esclusione sociale. La formazione professionale è disponibile in quasi 30 diversi settori professionali. L'obiettivo è l'esame finale riconosciuto ufficialmente. Il programma di riabilitazione si rivolge principalmente a giovani che hanno lasciato le scuole speciali per persone disabili o le scuole medie e che, a causa delle loro particolari esigenze, non sono in grado di trovare o completare qualsiasi opportunità formativo nel mercato generale della formazione. Per sostenerli nel modo migliore, un team esperto di formatori, insegnanti, operatori di educazione sociale e psicologi accompagna e sostiene il loro processo di riabilitazione.

The BFI OÖOÖ (Austria) è un istituto di formazione professionale superiore austriaca orientato alle esigenze del mercato del lavoro del 21° secolo. BFI OÖ si distingue per la sua posizione di leader di mercato in tutte le forme di rientro nel mercato del lavoro, educazione di "seconda opportunità" così come qualifiche nel settore dei servizi socio-sanitari. Una gamma completa di formazione che copre l'intero spettro delle qualifiche a diversi livelli, fino ai certificati accademici, ed offre un netto vantaggio ai singoli partecipanti a corsi e seminari, oltre che alle aziende, alle organizzazioni o agli altri soggetti interessati. Più di 5.600 corsi per i clienti privati in 22 comuni presso 30diverse sedi in Alta Austria, con offerte specifiche per i vari gruppi di destinatari. La formazione professionale offre: 1 Clienti privati: - educazione di "seconda opportunità". Studio al BFI (come un corso di laurea corrispondente o di studio presso l'Università di Scienze Applicate di Amburgo) -Salute, Servizi e affari sociali, EDP e IT; - Competenze sociali / Leadership; -Lingue; -Ingegneria / Traffico / Logistica; economia e gestione 2 Sessioni di formazione personalizzata per aziende 3 Formazione ed educazione sulle politiche del mercato del lavoro 4 Iniziative progettuali per l'integrazione e l'emancipazione 5 Accademie in campo sociale e sanitario CENTRI METALLICI - APPRENDISTATO NELLA TECNOLOGIA DEI METALLI I centri metallici di BFI Alta Austria sono stati stabiliti alla luce della crescente mancanza di esperti qualificati del settore della lavorazione dei metalli. I partecipanti sono iscritti dal servizio nazionale per l'occupazione. L'apprendistato è nel campo dell'ingegneria del metallo. La struttura modulare del corso permette l'accesso durante il corso, il che significa che c'è un flusso costante di personale in fase di qualificazione. Attualmente, ci sono centri metallici a Attnang-Puchheim, Braunau, Gmunden, Gunskirchen und Steyr. A causa della elevata percentuale di migranti, i centri metallici BFI sono diventati una forza trainante per l'integrazione regionale. SCUOLE DI PRODUZIONE Il gruppo target per le scuole di produzione sono giovani e giovani adulti di età compresa tra i 15 ei 25, che hanno avuto poco o nessun successo nell'istruzione o nel trovare lavoro.Le scuole di produzione danno ai partecipanti la possibilità di trovare un approccio positivo al lavoro ed all'apprendimento. Il passo principale per i giovani è quello di imparare ad accettare la struttura di una vita di lavoro ordinato. BFI OÖ attualmente gestisce sette scuole di produzione a Gmunden, Leonding, Mattighofen, Ried / I., Steyr e Wels. Esse sono finanziate dallo Stato dell'Alta Austria, il servizio dell'Alta Austria dell'occupazione (AMS) ed i consigli comunali di ogni località.

IOŠ PULA, (Croazia), è una scuola pubblica secondaria professionale (VET), situata nella regione croata occidentale dell'Istria, sul mare Adriatico. L'Istria è la regione croata di maggior successo nello sviluppo del turismo, la costruzione navale, l'industria e l'agricoltura. Gli studenti di IOŠ PULA sono giovani tra i 15 ei 18 anni e adulti che frequentano numerosi programmi di formazione professionale. La scuola offre programmi di 3 anni di formazione professionale nei settori dell'ingegneria civile, della costruzione navale, della meccanica e dell'elettrotecnica con una tradizione che dura da più di 65 anni. L'obiettivo principale è quello di dare un'istruzione di qualità e una formazione professionale esperta ai giovani per prepararli velocemente ad una attività lavorativa. La formazione pratica viene effettuata in collaborazione con l'industria, le PMI, gli artigiani ed altri aziende locali. Oltre alla formazione, la scuola partecipa a progetti europei dal 2006. Oggi la scuola ha 150 studenti regolari e 30 insegnanti e formatori.

The Istrian Region (Croazia) comprende gran parte dell'Istria - la più grande penisola Adriatico - e la contea è una unità regionale autonoma il cui territorio rappresenta una unità naturale, storica, di traffico, economica, sociale, e di autogoverno; è stabilito per motivi di esecuzione di opere di interesse regionale. La Regione è governata dal prefetto della contea e da tre vice-prefetti. L'organo di rappresentanza è l'Assemblea regionale con 41 consiglieri. Gli organi amministrativi della Regione Istriana sono i dipartimenti ed i servizi regionali stabiliti per l'esecuzione di opere di dominio autogovernativo della Regione. Attualmente ci sono 11 dipartimenti amministrativi che si trovano in diverse città in Istria in base al principio di decentramento. I servizi amministrativi sono dotati di attrezzature da ufficio standard, come computer, stampanti, fax; mentre alcuni hanno attrezzature specifiche in base all'area di lavoro. La Regione Istriana ha 173 dipendenti, 123 hanno un certo grado di istruzione universitaria. Il personale è ben addestrato e coinvolto nell'educazione permanente per la presentazione e la realizzazione di progetti internazionali.

IES Valle de Aller (Spagna) deriva dalla fusione della Scuola di formazione professionale (inaugurata nel 1969), ed il sistema educativo regolare. Essa fornisce l'istruzione secondaria, il Bachillerato e la formazione professionale nei settori della cucina professionale e dell'ospitalità/turismo. La scuola si trova a Moreda de . Aller, nella parte meridionale delle Asturie: una zona mineraria colpita dalla crisi del settore del carbone. Non molto tempo fa c'erano importanti miniere di carbone: San Antonio, Santiago e San Jorge; attualmente una sola cava sta ancora lavorando, quella di Aller. Come conseguenza di ciò, hanno avuto luogo numerosi pensionamenti anticipati (a 44 anni), ed il risultato è che molti "giovani pensionati" si sono spostati verso altre aree in Asturie provocando una diminuzione della popolazione nella valle di Aller. Nel 1992 c' erano due Scuole medie e superiori con circa 1.500 studenti; oggi c'è solo una scuola secondaria superiore con 321 studenti. Allo stesso tempo, la zona montuosa è di una bellezza unica con caratteristiche incomparabili di interesse per i turisti, e questo è il motivo per cui la scuola offre anche la formazione professionale in cucina ed accoglienza. IES Valle de Aller ha, da 20 anni, esperienze in progetti europei. Ci sono sempre stati buoni risultati tra i suoi studenti, attraverso la promozione del concetto di cooperazione europea e di essere in contatto con diversi tipi di insegnamento, di conoscere altre culture e di scambiare informazioni tra insegnanti e studenti. IES Valle de Aller ha sviluppato anche altri progetti a scuola come ad esempio: - Progetto Biblioteche: bibliotecaiesvalledealler.blogspot.com/ - PROGETTO MEDIAZIONE SCOLASTICA: web.educastur.princast.es/proyectos/mediacion/ - PROGETTO SALUTE: blog. educastur.es/saludmoreda/ - IL PROGETTO NUOVE TECNOLOGIE - IL PROGETTO AUTO-VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO

Medical school Pula (Croazia) è stata istituita nel 1956. Nel 1993 la Scuola Medica attiva i programmi per Infermiere / Tecnico medico. L'anno 1996 è stato importante per la scuola perché ottiene l'approvazione anche per il programma per Paramedico. Nel 2008 . si è aggiunto il programma per Fisioterapisti. Nel 2010 la scuola ha attivato i programmi quinquennali di qualificazione per le professioni di Infermiere e Tecnico medico. La scuola attualmente ha 54 dipendenti e 305 studenti suddivisi in 12 dipartimenti relativi a due programmi educativi: Infermiere / Tecnico medico e Tecnico Fisioterapista. Ogni annualità scolastica partecipa, attraverso l'organizzazione dell' Agenzia per la formazione professionale e la formazione degli adulti, con diversi tipi di progetti a congressi nazionali delle facoltà di medicina in Croazia. La scuola promuove due progetti di assistenza sanitaria nella regione Istria: "Muoversi verso la salute" e "Cure palliative"; la scuola inoltre collabora e svolge attività con varie organizzazioni e presenta i risultati delle attività dei progetti durante incontri con altre scuole. Nel 2012 la scuola è stata partner nel progetto "Migliorare i Curricula Scolastici" con l'obiettivo di promuovere uno stile di vita sano (schema di Grant: modernizzazione dei programmi scolastici nelle scuole di formazione professionale, in linea con le mutevoli esigenze del mercato del lavoro / economia 2012. - 2014. ). La partecipazione in qualità di partner a progetti europei permette alla scuola di raccogliere nuove esperienze per ottenere il più alto livello di qualità per i propri studenti.